By A Web Design

Aspetti benefici della Terapia Biofisica Medithera

Aspetti e benefici della Medicina Biofisica magnetica pulsata a bassa intensità e con Biofrequenze

E' importante sapere che ogni campo elettromagnetico interagisce con il campo elettrico cellulare.

Quando la normale tensione della membrana cellulare si altera, un campo magnetico artificiale con pacchetti di impulsi dosati, può intervenire con azione regolatrice per ricreare condizioni di normalità e la cellula può così riprendere le sue funzioni.
La Terapia Biofisica Medithera aziona al massimo il meccanismo di sopravvivenza e autoguarigione delle cellule. In funzione alla migliorata irrorazione sanguigna, all'aumentata pressione parziale dell'ossigeno nei tessuti, all'accresciuto scambio di ossigeno e al migliore metabolismo che viene indotto, si rendono disponibili maggiori riserve di energia anche per le cellule vecchie e/o in fase di invecchiamento.
Questo fatto mette in rilievo l'importanza della Medicina Biofisica Medithera nella profilassi e negli stadi precoci delle malattie.
La migliore irrorazione sanguigna conduce da un lato ad un'accresciuta pressione parziale dell'ossigeno (= concentrazione di ossigeno) nei tessuti e quindi ad un migliore approvvigionamento di ossigeno alle singole cellule, dall'altro lato ad una più rapida rimozione dei prodotti metabolici delle cellule dei tessuti.
Il risultato a livello cellulare è che le cellule si rigenerano più rapidamente e in parte riassumono e migliorano le loro funzioni.
Si perviene ad un maggiore scambio di informazioni fra le cellule, aumenta e migliora la loro attività metabolica, quella dei tessuti e degli organi, e così interi apparati organici possono essere regolati e contribuire all'equilibrio energetico del corpo umano.
Sotto l'influsso di determinati campi magnetici, con determinate frequenze e intensità di campo, si perviene nei mitocondri di molte cellule ad un arricchimento di calcio da un lato e dall'altro all'importante accumulo di ossigeno, che viene offerto alla cellula in maggior quantità.
Questo aumento di ossigeno viene sfruttato dai mitocondri e trasformato in altra energia, fintanto che sono disponibili materie prime e sostanze di base (vitamine, zuccheri, minerali, proteine, coenzimi e grassi).
E' utile ricordare che l'acqua è il miglior veicolo del messaggio trasportato dalle frequenze dei campi magnetici, pertanto gli organismi ricchi di acqua utilizzano meglio i loro segnali.

 

PRINCIPALI EFFETTI

OSSA

Il sistema di Terapia Biofisica Medithera risulta importante nell'ambito della profilassi dell'osteoporosi in quanto favorisce la cascata di calcio. Con una costante terapia di  2 anni le ossa si rinforzano.
Inoltre viene stimolata la formazione del callo osseo nelle fratture. Molto efficace nei ritardi di consolidamento delle fratture.
La Medicina Biofisica Medithera ha un effetto decisivo per la riabilitazione in traumatologia.

ERNIA AL DISCO

La Medicina Biofisica Medithera è un potente antinfiammatorio: riassorbe gli edemi e conferisce maggiore mobilità oltre all’azione antalgica. Può riformarsi una nuova capsula fibrosa e l'ernia discale in alcuni casi è aiutata a rientrare nella sede.

MUSCOLI

La Terapia Biofisica agevola la penetrazione di calcio nella cellula. Spesso la carenza di calcio e di magnesio è causa di un'insufficiente forza muscolare o di crampi. Medicina Biofisica Medithera aiuta ad eliminare i problemi collegati a tali carenze. Di aiuto all’eliminazione dell’acido lattico dopo l’attività sportiva. Un doping naturale per l’atleta.

SISTEMA NERVOSO

Lo stimolo è un impulso elettrico. L'azione del campo di Biorisonanza accelera la rigenerazione naturale del nervo e ne aumenta la velocità di conduzione.

CUORE E CIRCOLAZIONE

I campi di Terapia Biofisica hanno un'azione positiva anche a livello cardiaco, in quanto migliorano l'ossigenazione del sangue soprattutto nell'anziano.
Inoltre il ritmo cardiaco tende a rallentare soprattutto se la sua frequenza è più elevata rispetto alla norma.
La Medicina Biofisica Medithera favorisce lo scorrimento del sangue nei vasi sia con un'azione diretta sulle loro pareti diminuendo la viscosità del sangue e accelerandone di conseguenza la velocità..
Inoltre attiva i macrofagi, cioè cellule addette ad aggredire e fagocitare i batteri. E' una terapia indicata nel caso di flebiti e nevriti.
Nei post-infartuati si riesce ad eliminare la dose di Trinitina o di Carvasin

ARTERIOSCLEROSI

Con l'arteriosclerosi la possibilità di cessione di ossigeno ai tessuti risulta difficile perché le pareti dei vasi sono dure e compatte. La Terapia Biofisica consente di raddoppiare la cessione di ossigeno nelle parti periferiche dei tessuti tramite il trasporto di ioni.

APPARATO RESPIRATORIO

La terapia mediante Medicina Biofisica Medithera contribuisce ad una migliore meccanica respiratoria grazie al suo effetto rilassante sui muscoli, alla maggior irrorazione sanguigna anche nella regione degli alveoli polmonari ed all'aumentata mobilità nella regione delle articolazioni vertebro-costali, questo provoca un sostanziale incremento della capacità vitale.

APPARATO DIGERENTE

Facilita un'azione antisedativa ed antispastica. 
Agisce inoltre come ottimo equilibratore delle funzioni fisiologiche intestinali. 
Appurato che lo stress è spesso coinvolto nel riacutizzarsi di malattie legate allo stomaco (vedi ulcere), La Medicina Biofisica Medithera  si è rivelata particolarmente adatta ed opportuna nella prevenzione delle recidive grazie alla sua azione antistressogena.
Stimola la digestione e la disintossicazione dell'organismo.

FEGATO

 Rappresenta in caso di disturbi epatici una forma terapeutica coadiuvante.

PELLE

I campi della Terapia Biofisica esplicano una loro attività migliorativa sulla qualità della pelle tramite il miglioramento dell'ossigenazione cellulare e della funzione della pompa Na/K, soprattutto intervengono in modo efficace accelerando i processi di cicatrizzazione delle ferite e delle ulcerazioni della cute dovute a varie patologie.
Impedisce la formazione dei cheloidi, agisce sulle piaghe da decubito, sulle ustioni, sulla cancrena, sulle necrosi, neurodermatiti, dermatiti atrofiche e psoriasi.
Inoltre è efficace in caso di acne, foruncoli, lupus eritematoso, herpes zoster, sfoghi allergici ( vedi protocolli medici).

PANCREAS

Stimola le Isole del Langerhans a produrre insulina anche se ci fosse solo una minima possibilità.
Inoltre potenzia la capacità di assorbimento dei recettori periferici dell'insulina di tutti gli organi. Nel diabetico insulino-dipendente a volte si può ridurre la dose di insulina o il trattamento orale.

SISTEMA IMMUNITARIO

Aumenta le difese immunitarie con l’apposito programma Relax. Nei  pazienti tumorali  è di sostegno alla terapia e aiuta ad una miglior qualità della vita. Di grande supporto alle terapie e azione  anti dolorifica. In generale può avere un effetto antimitotico sulle cellule tumorali (inibisce la loro proliferazione).

SONNO

Mimetizza il segnale del buio attraverso la retina, favorendo così la produzione di melatonina da parte della ghiandola pineale ( circa 1,2 mmg. con un trattamento sistemico di 8 minuti con il programma Relax).

INTESTINO

Agisce sulla motilità della muscolatura liscia intestinale favorendo il transito. E' una terapia ideale per la sindrome del colon irritabile.

VASI LINFATICI

Migliora i problemi legati ad un cattivo drenaggio, cellulite o ritenzione di liquidi, edemi e flogosi .

MENOPAUSA

E' un valido aiuto per chi non vuole o non può fare la terapia ormonale. Migliora la nutrizione della parete vaginale ed agisce sulla depressione e sui disturbi psichici correlati. Agisce sulla ricalcificazione delle ossa. 

DENTI

Con la Terapia Biofisica si ha una regressione dell'edema postoperatorio e dei dolori in seguito ad estrazione. Migliorano i dolori acuti nella regione dentale di origine incerta. E' coadiuvante negli interventi di implantologia in quanto stimolando gli Osteoblasti si può accelerare il processo di osteointegrazione dell’impianto.

OCCHI

Agisce sul glaucoma, sulle retinopatie, sulla cataratta. Si sono avuti ottimi risultati nella retinopatia degenerativa.

ORECCHIE

Valido aiuto per i danni al timpano, sinusiti, ronzii auricolari e acufeni.

EMICRANIA E CEFALEA MUSCOLO TENSIVA

Dopo un iniziale aggravamento dei sintomi, la malattia migliora e gradatamente con trattamenti costanti può essere risolutiva.

ARTRITE

Interviene con risultati ottimali.

PEDIATRIA

 Ha efficacia  sui bambini con problemi di insonnia e caratteriali.

PSICOLOGIA

E' indicata nella depressione, difficoltà di concentrazione, disturbi del sonno, stati di stress (agisce sul Sistema Neurovegetativo), enuresi.

GINECOLOGIA

E' efficace sui disturbi legati alla sindrome premestruale e mestruazioni dolorose con un’azione regolatrice e di profilassi.

EPATITE

Con a Terapia Biofisica si verifica un assestamento delle transaminasi e si ottiene una maggiore energia fisica.

ASMA BRONCHIALE ED ALLERGIE

Durante le crisi, la Medicina Biofisica Medithera ha un effetto bronco-dilatatore immediato (liv 2 sul torace).

MORBO DI ALZHEIMER

La terapia Biofisica (stuoia + cuscino sotto la testa, o puntale trattato dal Medico) può rallentare l'evoluzione della malattia.

MALATTIE DOLOROSE DEGENERATIVE

 Terapia ottimale oltre che di importante sostegno.

MALATTIE DI ORIGINE GENETICA

Terapia Biofisica di supporto importante.

COLITE ULCEROSA

Indicata con l'uso concomitante di integratori della flora intestinale.

CHIRURGIA

Importante nella preparazione pre-operatoria, aumenta la resistenza allo strappo ed alla trazione delle ferite, accelera il risanamento delle ferite e riduce i dolori postoperatori. Da non usare in caso di emorragie ancora in corso (è un vasodilatatore)
Inoltre ha un effetto rivitalizzante fondamentale per un buon recupero postoperatorio.

MALATTIE SISTEMICHE

Grazie all'intervento della Medicina Biofisica Medithera sono migliorabili nei loro sintomi: sclerosi multipla, artrite reumatoide e tante altre patologie.

ORTOPEDIA E MEDICINA DELLO SPORT

Agisce sugli stati dolorosi in genere, specialmente sui dolori articolari (vedi studi Italia), sindrome cervicale, lombalgia, epicondilite tenosinovite, spasmi muscolari, artrosi, artrite, fratture ossee, pseudoartrosi, mialgie da sforzo, sindrome del tunnel carpale, osteoporosi, gomito del tennista, stiramenti muscolari, lesioni sportive in genere, edemi, ematomi.
Negli sportivi aumenta la tolleranza allo sforzo, la resistenza fisica e migliorano le prestazioni. Il tempo di riassorbimento dell'acido lattico migliora per cui l'atleta è più pronto ad una nuova prestazione.                                                                              E’ un doping naturale (vedi studi Italia Med Sport 2005- 2006- 2007).

Joomla Templates by Joomla51.com