By A Web Design

Cos'è l' Osteopatia

 

Che cos’è

L’osteopatia è un sistema di medicina manuale basato sulle scoperte originali ed esperienze cliniche del suo fondatore americano, A.T.Still (1828 – 1917).

L’osteopatia del Dott Still riconosce l’importanza della relazione tra struttura delle ossa , sui muscoli, sui tessuti e sugli organi interni; inoltre considerano ogni persona come individuo e, come tale, formato si da tanti elementi, ma tutti rapportati uno all’altro per creare un’unica unità. Per mezzo delle loro mani, riconoscono anomalie presenti all’interno del corpo umano. Usando uno stretching delicato e manipolazioni, lavorano con il corpo per creare le condizioni migliori affinché il processori guarigione venga.

La medicina osteopatica è una scienza, un’arte ed una filosofia che si occupa della salute, sostenuta da conoscenze scientifiche in evoluzione. Il fine dell’osteopatia è quello di ridare movimento, armonia e fisiologia. L’osteopata cura la persona, non solo i suoi disturbi.

 

Tecniche e metodi

A livello puramente teorico e didattico, vista la prerogativa unità del corpo, le tecniche osteopatiche si possono convenzionalmente dividere in tre grandi famiglie: quelle strutturali che tendono a ristabilire la mobilità articolare oltre ad avere una forte influenza neurologica. Quelle cranio-sacrali che hanno come obiettivo il ripristino di un corretto “meccanismo respiratorio primario” legato agli elementi ossei, legamentosi, fasciali e fluidi del cranio e dell’osso sacro, agendo sulla vitalità dell’intero organismo. Quelle viscerali con le quali si agisce per ridurre gli spasmi, agire sui prolassi ed eliminare le aderenze in modo da ripristinare la mobilità di ogni singolo organo e influenzare così l’intero sistema, vista l’interrelazione tra organi e struttura.

Risulta evidente che il trattamento osteopatico non possa essere altro che l’intreccio tra tutte queste tecniche.

 

A chi si rivolge

Poiché l’osteopatia riequilibra le funzioni vitali e agisce con uno scopo curativo ma soprattutto preventivo, le indicazioni per un trattamento osteopatico sono molto ampie e indicate per tutte le fasce di età.

 

Sistema muscolo-scheletrico

 Tendinite, dolori articolari, pubalgie, cervicalgie, dorsalgie, lombalgie, dolori costali o intercostali, dolori al coccige e qualsiasi dolore a seguito di un trauma importante (sportivo, incidente stradale, ecc.).  

 

Sistema neurologico

Sciatiche, cruralgie, nevralgie cervico-branchiali, nevralgie facciali, diverse neuropatologie, ecc.

 

Sistema neurovegetativo

Stress, stati ansiosi, depressivi, irritabilità, turbe del sonno, senso di oppressione, ecc.

 

Sistema circolatorio

Problemi circolatori agli arti inferiori e superiori, con congestioni venose, emorroidi, palpitazioni, alcune ipertensioni arteriose, tachicardia, problemi postoperatori cardiocircolatori.

 

Sistema digestivo

Acidità gastrica, ernia ietale, flautolenza, turbe digestive, turbe epatico-vescicolare, diarrea, colite spastica, ecc.

 

Sistema gineceo-urinario

Incontinenza, cisti, turbi della menopausa, dolori al basso bacino, dolori durante i rapporti, ecc.

 

Osteopatia e ORL

Rinite, sinusite cronica, patologie asmatiche, vertigini, cefalee, problemi di deglutizione, ecc.

 

Osteopatia e apparato stomatognatico

In tutti i casi in cui c’è la necessità di intervenire su una corretta occlusione, l’osteopata in collaborazione con lo specialista è fondamentale per mantenere efficiente il “meccanismo respiratorio primario” ed evitare sitomatologie della faccia e della testa.

 

Osteopatia e gravidanza

Le modificazioni del corpo materno durante e dopo la gravidanza possono portare a diverse sofferenze quali dolori funzionali del piccolo bacino, del rachide, dismenorrea, ecc.

 

Osteopatia e neonati

Vari problemi della nascita e della prima infanzia legati ad un parto difficile – come cesareo, disturbi del sonno, mancanza di concentrazione, dislessia, stato collerico, aggressivo, problemi digestivi, problemi ORL, canale lacrimale otturato, scoliosi

  

Joomla Templates by Joomla51.com